Cantina Enrico Crola

Piemonte - Novara

  • Via Vergiasca 9 Mezzomerico Novara
Descrizione
Siamo a Mezzomerico, completamente immersi nel verde e con una fantastica vista sui nostri vigneti. La sezione interrata è dedicata alla lavorazione dei prodotti: qui arrivano le uve appena raccolte a mano e hanno inizio le varie operazioni di produzione. Il terreno argilloso protegge su tre lati la struttura, mitigando le variazioni di temperatura che il mosto teme in questa prima fase delicata e permettendo quindi un migliore affinamento del prodotto. 
Gallery
Servizi
  • Accesso Disabili
  • Accetta Carte Di Credito
  • Animali Ammessi
  • Parcheggio Auto
  • Parcheggio Pullman
  • Sala Conferenze
  • Vendita Vini
  • Wifi
Posizione
Colline Novaresi Nebbiolo Giulia 2009'

Caratteristiche organolettiche L’imbottigliamento è avvenuto nel settembre 2017, dopo un passaggio in barrique di sei anni e due mesi in botte da 25 ettolitri. Di colore rosso granata con riflessi brillanti. Al naso si distinguono soprattutto la vaniglia e il cacao, ma con il secondo approccio si possono percepire la ciliegia e lo speziato, di cui prevale il chiodo di garofano. Al palato è armonioso e nonostante la lunga permanenza in legno l’acidità bilancia bene il tannino lasciando la bocca “pulita”. È molto persistente, con un retrogusto di cioccolato, liquirizia e anice. Dati analitici Titolo alcolometrico volumico effettivo 14,29%v. Zuccheri totali <1,0 g/l. Estratto secco 27,94 g/l. Acidità totale di 6,27 g/l. di acido tartarico Anidride solforosa totale di 110 mg/l. Abbinamento E’ sicuramente un vino che, per esprimere al meglio le sue potenzialità, richiede l’abbinamento con piatti strutturati e se si scelgono dei salumi, questi devono essere molto stagionati. Si sposa bene con filetto e tagliata di manzo, meglio se al sangue. Può essere accostato ad arrosti o brasati, anche se il suo apice lo tocca con la cacciagione, soprattutto se si parla di cinghiale. Quando si serve con dei formaggi, si devono scegliere prodotti a medio-lungo affinamento, quali ad esempio la Toma, il Castelmagno o il Gorgonzola piccante.

Colline Novaresi Nebbiolo Giulia 2012'

Caratteristiche organolettiche L’imbottigliamento è avvenuto nell’ottobre 2015, dopo un passaggio di un anno in botte da 25 ettolitri. Di colore rosso rubino con riflessi porpora. Al naso si possono distinguere subito i frutti rossi, come lampone e mora. Con il passare dei secondi e con un po’ di ossigenazione il bouquet si arricchisce con gli aromi varietali speziati tipici del Nebbiolo e il pepe diventa ben distinguibile. Al palato il tannino è molto vivo, ma non fastidioso e l’acidità aiuta ad equilibrare il corpo. È persistente, con le sfumature minerali tipiche del territorio dell’Alto Piemonte. Dati analitici Titolo alcolometrico volumico effettivo 13,21%v. Zuccheri totali &lt;1,0 g/l. Estratto secco 25,78 g/l. Acidità totale di 5,55 g/l. di acido tartarico Anidride solforosa totale di 89 mg/l. Abbinamento Questo vino data la sua struttura decisa, ma molto morbida, può essere abbinato ad antipasti di terra e torte salate; in caso di primi piatti si sposa bene con la pasta fresca ripiena o con un risotto “ricco”, come potrebbe essere la Paniscia. Rimangono invariati gli accostamenti classici come arrosti di carne rossa, brasati, cacciagione, selvaggina e cibi tartufati. Giulia 2012 si può gustare con formaggi o, perché no, anche da solo in un momento di meditazione.

Colline Novaresi Vespolina 2016'

Vespolina 2016 Colline Novaresi D.O.C. Vespolina 100% Denominazione di origine protetta Vendemmia 2016 Bott. ml. 750 Caratteristiche organolettiche Prima dell’imbottigliamento, la nostra Vespolina ha un affinamento esclusivamente in acciaio, che non supera mai l’anno. Il colore è rosso violaceo con riflessi bordeaux. La particolare lavorazione porta nel bicchiere i profumi dell’uva e della frutta fresca. I principali artefici del bouquet sono la mela rossa, la viola e il pepe nero. La Vespolina è un vino diretto, in cui tannino e acidità si uniscono per dare un vino deciso e complesso, nonostante la giovane età del prodotto. Dati analitici Titolo alcolometrico volumico effettivo 11,83%v. Zuccheri totali <1,0 g/l. Estratto secco 27,36 g/l. Acidità totale di 7,55 g/l. di acido tartarico Anidride solforosa totale di 75 mg/l. Abbinamento Può già essere consumato durante l’aperitivo, per poi accompagnare un menù che prevede salumi freschi, risotto e carne di manzo o maiale. Vista la componente acida che la contraddistingue, la Vespolina si può servire con il pesce, meglio se salmone, tonno o spada. Se si desidera abbinarlo a dei formaggi, si possono scegliere sia quelli freschi sia quelli di stagionatura media.

Birra HIGA Italian Grape Ale

Birra HIGA Italian Grape Ale Birra artigianale Bott. ml. 750 Caratteristiche organolettiche Nel 2015 il Beer Judge Certification Program (BJCP) ha inserito le IGA nel documento di riferimento per i concorsi birrai di tutto il mondo. Le IGA sono un prodotto esclusivamente italiano e sono ottenute dalla fermentazione combinata di mosto d’uva e mosto d’orzo. Questa birra nasce dalla collaborazione tra la nostra cantina e il Birrificio Hordeum di Novara. È l’espressione dell’eccellenza agricola tipica del territorio piemontese. HIGA viene prodotta una sola volta all’anno, in corrispondenza della vendemmia, utilizzando acqua, malto d’orzo, mosto d’uva, luppolo e lievito. Si presenta ambrata, con riflessi aranciati. Al naso si sentono gli agrumi e i lieviti, mentre al palato risulta molto morbida e piacevole, con un retrogusto leggermente amarognolo. HIGA è una birra nuova e innovativa, che, seppur prodotta a sé, ricorda molto i profumi del nostro spumante Hallé Rosè e il corpo della birra Era di Hordeum. Dati analitici Stile: Italian Grape Ale Titolo alcolometrico volumico effettivo 7,5%v. Abbinamento Va servita a una temperatura compresa tra i 6 e gli 8°C. Ottima come birra da meditazione, ma ancora di più come accompagnamento durante l’aperitivo. Data a sua struttura, si presta bene anche come birra da tutto pasto, consumata con salumi o fritti, ma persino con carni bianche e pesce.

Spumante Hallè Rosé - Metodo Classico

Vinificazione Hallé Rosè nasce dalla vinificazione delle uve di primissima maturazione del nostro Nebbiolo, per preservare una giusta acidità e un potenziale alcolico non eccessivo. Le uve di Nebbiolo, una volta separate dai raspi, vengono trasferite direttamente in pressa polmone per una sofficissima pressatura con macerazione direttamente in pressa condotta per 2 ore, ghiaccio secco per mantenete una temperatura molto bassa per poter preservare al meglio i profumi del Nebbiolo. Lasciamo insieme bucce e mosto solo poche ore, per ottenere quella particolare e delicata sfumatura di colore rosa antico che distinguerà il Rosé in bottiglia. In seguito il mosto, ormai separato dalle bucce, fermenta in vasca d’acciaio a temperatura controllata. Ri-fermentazione Avviene in bottiglia secondo il Metodo Classico (primi sul territorio Nord Piemonte a produrre questo tipo di vino). Abbinamento Ottimo aperitivo, ma anche a tutto pasto con pesce o carni bianche.

Visite proposte
Puoi visitare la nostra azienda, passeggiare tra i vigneti e avvicinarti alla magia del passaggio dall’uva al vino. E’ un percorso emozionale che inizia nelle fresche cantine per poi giungere agli ambienti in legno studiati per degustare i nostri vini senza staccarsi dalla natura circostante. Se vuoi ti racconteremo di noi e delle nostre passioni, di come ci prendiamo cura dei nostri vigneti e di quali tecniche di vinificazione e affinamento utilizziamo.
Degustazione vini con accompagnamento:
- Due calici di vino selezione cantina - Grissini e pane formaggio/toma salume Duja - Calice vino aggiuntivo

250 visite programmate - € 17.00

Prenota ora Regala
Degustazione aperitivo
Due calici di vino selezione cantina - Bicchierino al gorgonzola - Bresaola con pesto e rucola - Caprese in stecco - Voulevant lardo e miele - Cestino peperoni in bagna cauda

250 visite programmate - € 22.00

Prenota ora Regala
Prenota ora
Servizi principali
Contatti
Cantina Enrico Crola
  • Via Vergiasca 9 Mezzomerico Novara