Tenuta Santa Caterina

Piemonte - Asti
Via Marconi, 17 Grazzano Badoglio

Descrizione

Tenuta Santa Caterina si trova in Piemonte a Grazzano Badoglio, tra le colline del Monferrato Astigiano, territorio che stato recentemente dichiarato patrimonio mondiale dell’Unesco. L’azienda vanta di un passato ricco di storia che fonda le proprie origini nel 961, quando il marchese Aleramo decise di progettare l’abbazia e di assegnarla agli ordini Benedettini. Nel corso dei secoli la sua proprietà è passata in diverse famiglie che hanno trasformato l’identità di Santa Caterina in una vera e propria Tenuta agraria. Dopo un periodo di decadimento nel 2000 l’attività è stata acquistata dalla famiglia Alleva, la quale ha provveduto al restauro conservativo, mantenendo inalterata la sua storia e il suo paesaggio.

 

Filosofia ed ecosostenibilità

La scelta dei vitigni di Tenuta Santa Caterina è stata condizionata dalla scoperta di un suolo con un substrato di origine marina, al fine di esaltare al meglio le caratteristiche di quel territorio incontaminato e ricco di storia. Una delle sfide più grandi che l’azienda ha intrapreso è la rinuncia ad una protezione chimica in favore dell’ecosostenibilità e di uno stretto legame con la natura. Così negli impianti a guyot o a cordone speronato è stata creata una simbiosi tra i ceppi e le radici con consorzi biologici, capaci di stabilire il perfetto connubio tra suolo e vegetazione. Tutti i vini bianchi e rossi prodotti nella Tenuta Santa Caterina provengono da vitigni autoctoni come Grignolino, Freisa, Barbera, Nebbiolo, e vitigni internazionali da sempre presenti nel territorio, come Chardonnay e Sauvignon Blanc. Essi sono concepititi con loro propria identità, volti ad esaltare il legame con le terre del Monferrato e mirando all’eccellenza.

Gallery
Servizi
  • Accetta Carte Di Credito
  • Parcheggio Auto
  • Parcheggio Pullman
  • Sala Conferenze
  • Vendita Vini
  • Wifi
Posizione
Salidoro - Monferrato Bianco

Il Salidoro è un uvaggio di Chardonnay e Sauvignon Blanc coltivati nella Vigna Strada di Valpagna, in suoli di origine marina. Nel nome i suoi caratteri: Sali, sapidità che insieme alla mineralità deriva dal terreno, e Oro per il colore aureo che assume il vino dopo l’affinamento in bottiglia. Chardonnay e Sauvignon Blanc riescono a maturare insieme e a fondersi nella vinificazione, regalando al naso e al palato una fragranza e una equilibrata combinazione delle migliori caratteristiche dei due vitigni.

Arlandino - Grignolino d'Asti

Arlandino, il nome antico del Grignolino.

Nasce nella vigna Poderi dei Mossetti a Grazzano Badoglio e nei vigneti di Moncalvo, terreni che sin dal 1300 erano stati scelti per l’impianto di questo vitigno tipico del territorio. I suoli sono contraddistinti da terre bianche, calcaree, ricche di freschezza, capaci di conferire all’Arlandino profumi e struttura.

Vignalina - Barbera d'Asti Superiore

Il nome di questa Barbera è un omaggio alla madre e bisnonna di Guido Carlo Alleva, entrambe di nome Lina. Vignalina nasce nel vigneto Podere dei Mossetti, le cui uve hanno maturazioni lente e tardive, capaci di esprimere al meglio l’identità territorio-vitigno. Il suolo limo-sabbioso, con presenza di calcare e adeguata dotazione di sostanza organica, assicura morbidezza e bevibilità a questo prodotto.

Illegale - Monferrato Rosso

Il nome di questo Nebbiolo in purezza fa ironicamente riferimento all’impossibilità di indicare in etichetta il nome Nebbiolo, a favore della generica Denominazione Monferrato Rosso, nonostante questo vitigno sia da sempre coltivato nel nostro territorio. Le uve provengono dal vigneto di Nebbiolo dei Rombi, esposto a Sud/Sud -Ovest, su terre ricche di calcare, capaci di donare eleganza e nezza al vino, profumi fragranti e longevità.

Setecàpita - Barbera d'Asti Superiore

Il nome Setecàpita, di origine dialettale veneta, è un omaggio a un contadino che per cinquant’anni ha coltivato questo vigneto e che utilizzava come intercalare “setecàpita”, un modo di intendere e “sentire” la vita. Le uve Barbera provengono da un unico vigneto con la migliore esposizione?a mezzogiorno. Il suolo è limo-sabbioso, con significativa presenza di calcare e con una equilibrata dotazione di sostanza organica, caratteristiche morfologiche considerate ottimali per la coltivazione del vitigno Barbera. Una Barbera che, dopo un lungo affinamento in legno, mostra in un perfetto equilibrio eleganza e potenza.

Sorìdigiul - Freisa d'Asti Superire

Sorì nella toponomastica enoica piemontese indica i vigneti meglio esposti al sole. SorìdiGiul è la dedica di Guido Carlo Alleva alla figlia Giulia. Il vigneto di provenienza è il Podere dei Mossetti: nel suolo si evidenziano argille miste a sabbie e superficiali radicamenti capaci di equilibrare lo stato vegetativo e l’arricchimento delle maturazioni fenoliche delle uve. Una Freisa d’autore, ricca di profumi e di struttura, interpretata secondo la più autentica tradizione piemontese, con un lungo affinamento in legno.

Silente delle Marnde - Monferrato Bianco

Nasce dal vigneto della Maddalena, costituito da marne, rocce sedimentarie con strati di calcare superficiali e argille in profondità, senza depositi alluvionali. La presenza di fossili e di altri residui di microorganismi marini testimonia come un tempo qui arrivasse il mare. Uno Chardonnay in purezza, che nel terreno marnoso ha un suo habitat naturale e forse proprio per questo la sua presenza in Monferrato risale all’inizio del 1800. Longevo e appagante, rappresenta l’essenza del territorio.  L’etichetta riporta l’immagine dell’affresco del 1700 di Santa Caterina presente nella Tenuta.

Monferace - Grignolino d'Asti

Monferace è il nome scelto dai produttori del Grignolino Storico. Con questo vino si è voluto recuperare una tradizione consolidata nella produzione enologica monferrina. Il Grignolino infatti, vantando nobili ed antiche origini, veniva coltivato e vinificato allo scopo di ottenere un vino destinato a durare nel tempo. Le uve provengono in parte da uno dei vigneti più vecchi di Grignolino che hanno raggiunto un perfetto equilibrio nell’ambiente pedoclimatico delle colline del Monferrato. Le marne calcareo-argillose contribuiscono ad ottenere un vino dove eleganza e struttura si sposano in un perfetto equilibro gustativo. L’etichetta riporta il mattone ed il ferro di cavallo dai quali, secondo la leggenda, deriva il termine Monferrato.

Navlè - Monferrato Rosso

Nasce dall’omonima vigna che costeggia la strada dei Colli Divini provenendo da sud in direzione Grazzano Badoglio. I vecchi del paese ricordano Navlè come il Cru che da sempre ha dato i risultati migliori, per le sue caratteristiche pedoclimatiche. Una leggera brezza costante attraversa i filari, creando una particolare escursione termica che permette lo sviluppo di profumi delicati ed eleganti. Il suolo è composto da marne calcareo-argillose di origine marina che contribuiscono alla struttura e alla sapidità. L’etichetta ripropone in chiave artistica l’immagine dei vigneti disegnati a forma di rombo.

Visite proposte
I vini del Monferrato

La visita comprende: passaggio attraverso la corte interna di Tenuta Santa Caterina e visita dei Giardini all’Italiana della Tenuta.
Passeggiata nei Giardini della Tenuta con vista e descrizione dei vigneti di proprietà.
Visita alla Cantina Storica dove si potranno ammirare l'antico pozzo di raccolta dell’acqua e "l’infernòt” patrimonio UNESCO.
Degustazione di 3 vini nella storica Sala delle Scuderie restaurata: Illegale - Monferrato Rosso D.O.C (100% uve Nebbiolo); Vignalina - Barbera d'Asti Superiore D.O.C.G ; Arlandino - Grignolino d'Asti D.O.C.


COSTO:
15 € a persona

€ 15.00

Regala
I vini del Monferrato PLUS

La visita comprende: passaggio attraverso la corte interna di Tenuta Santa Caterina e visita dei Giardini all’Italiana della Tenuta.
Passeggiata nei Giardini della Tenuta con vista e descrizione dei vigneti di proprietà.
Visita alla Cantina Storica dove si potranno ammirare l'antico pozzo di raccolta dell’acqua e l’“infernòt” patrimonio UNESCO.
Degustazione di 3 vini nella storica Sala delle Scuderie restaurata: Setecàpita - Barbera d'Asti Superiore Riserva D.O.C.G ; Vignalina - Barbera d'Asti Superiore D.O.C.G ; Arlandino - Grignolino d'Asti D.O.C.


COSTO:
20 € a persona

€ 20.00

Regala
I vini da Collezione della Tenuta

La visita comprende: passaggio attraverso la corte interna di Tenuta Santa Caterina e visita dei Giardini all’Italiana della Tenuta.
Passeggiata nei Giardini della Tenuta con vista e descrizione dei vigneti di proprietà.
Visita alla Cantina Storica dove si potranno ammirare l'antico pozzo di raccolta dell’acqua e "l’infernòt” patrimonio UNESCO.
Il privilegio di degustare nella storica Sala delle Scuderie 3 vini della collezione, la cui produzione è limitata. Rappresentano i vini che maggiormente esprimono il lungo lavoro in vigna e cantina per portare grandi eccellenze nel bicchiere: Navlè Monferrato Rosso (100% Nebbiolo); Monferace, Grignolino d'Asti; Silente delle Marne (100% Chardonnay).

 

COSTO:
35 € a persona

€ 35.00

Regala
Pacchetti degustazione
Recensioni
Prenota ora
Servizi principali
Contatti
Tenuta Santa Caterina
  • Via Marconi, 17 Grazzano Badoglio Asti