Velenosi Vinery

Marche - AP
Via dei Biancospini, 11 Ascoli Piceno

Descrizione

L'azienda vitivinicola Velenosi nasce nel 1984 per volontà di due giovanissimi imprenditori, Angela ed Ercole Velenosi. Poi con l’esperienza del Dottor Paolo Garbini, nel 2005 viene costituita la Velenosi Srl.

Oltre 35 anni di esperienza nel settore e la forte passione hanno permesso di creare questa realtà dove, attraverso l’utilizzo di attrezzature all’avanguardia, si produce del vino eccezionale.

Il cuore dell’azienda è situato nella storica città di Ascoli Piceno, che si trova nella regione Marche ad una distanza di circa 20Km dal mare Adriatico e ad un’ altezza di 150/200 mslm.

I poderi dell'azienda si estendono tra le colline che fanno da contorno alla splendida valle del fiume Tronto, che grazie ai suoi terreni argillosi e fertili, è da sempre stata vocata alla coltivazione della vite.

Oltre alle quattro aziende situate ad Ascoli Piceno, Castorano, Monsampolo e Castel di Lama, vi è un vigneto nella zona di Ancarano (TE) e nella zona di San Marcello (AN), tra i Castelli di Jesi. La cantina fin dall’inizio ha ottenuto un grande successo di critiche giornalistiche pubblicate sui più rinomati giornali nazionali ed internazionali quali: Wine Spectator, Robert Parker, Gambero Rosso, Luca Maroni, A.I.S. e molti altri. E’ per questo che è presente su tutto il territorio nazionale con la collaborazione di 85 agenzie e su quello estero dove è presente su 52 nazioni sia in Europa che nel resto del mondo. La produzione ad oggi è di circa 2.500.000 bottiglie e le aspettative non si fermano certo qui.

Gallery
Servizi
  • Accetta Carte Di Credito
  • Parcheggio Auto
  • Vendita Vini
  • Wifi
Posizione
PROPE Cerasuolo d’Abruzzo DOC

ZONA DI PRODUZIONE: Vigneti siti a Controguerra.
VITIGNO: Montepulciano 100%.
ALTIMETRIA MEDIA: 250-300 metri s.l.m.
TERRENO: Medio Impasto ricco di scheletro.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO: Cordone Speronato.
DENSITÀ D’IMPIANTO: 5.000 ceppi per ettaro.
RESA PER ETTARO: 80 q.li di uva circa.
VENDEMMIA: Le uve appositamente selezionate per la vinificazione in rosato vengono raccolte nella prima decade di settembre.
FERMENTAZIONE: Le uve vengono diraspate e convogliate in pressa, tutto l’ambiente viene inertizzato con neve
carbonica per preservare I profumi primari, segue una breve crio-macerazione di circa 6 ore per la massima estrazione diprofumi.

La fermentazione avviene ad una temperatura di 14/15° C. Al termine il vino sosta per qualche mese sulle fecce fini per incrementarne la struttura.
 

PROPE Montepulciano d’Abruzzo DOC

PRIMA VENDEMMIA IMBOTTIGLIATA: 2016.
ZONA DI PRODUZIONE: Vigneti situati nel comune di Controguerra.
VITIGNO: Montepulciano 100%.
ALTIMETRIA MEDIA: 250-300 metri s.l.m.
TERRENO: Medio Impasto ricco di scheletro.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO: Cordone speronato.
DENSITÀ D’IMPIANTO: 5.000 ceppi per ettaro.
VENDEMMIA: Metà di Ottobre. A mano in piccole cassette.
FERMENTAZIONE: Dopo la diraspatura le uve vengono convogliate in fermentini cilindrici che favoriscono la rottura soffice e la movimentazione del cappello durante la fermentazione.

Questo sistema assicura un maggiore e più uniforme contatto tra mosto e bucce, aumentando l’estrazione di polifenoli. I tempi di macerazione possono superare le quattro settimane per ottenere i migliori risultati sul prodotto finale. Dopo la fermentazione il vino viene posto in botti grandi, dove rimane in affinamento per circa 12 mesi.

PROPE Passerina DOC

PRIMA VENDEMMIA IMBOTTIGLIATA: 2017.
ZONA DI PRODUZIONE: Vigneti situati nel comune di Controguerra.
VITIGNO: Passerina 100%.
ALTIMETRIA MEDIA: 250-300 metri s.l.m.
TERRENO: Medio impasto ricco di scheletro.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO: Guyot.
DENSITÀ D’IMPIANTO: 5.000 ceppi per ettaro.
RESA PER CEPPO: 2,5 Kg di uva circa.
VENDEMMIA: Metà Settembre. Raccolta a mano in piccole cassette.
FERMENTAZIONE: Breve criomacerazione per circa 6 ore. Fermentazione a temperatura controllata, in botti di cemento. Affinamento sulle fecce fini per 2/3 mesi a temperatura controllata

PROPE Pecorino DOC

PRIMA VENDEMMIA IMBOTTIGLIATA: 2017.
ZONA DI PRODUZIONE: Vigneti situati nel comune di Controguerra.
VITIGNO: Pecorino 100%.
ALTIMETRIA MEDIA: 250-300 metri s.l.m.
TERRENO: Medio impasto ricco di scheletro.
DENSITÀ D’IMPIANTO: 5.000 ceppi per ettaro.
RESA PER CEPPO: 2 Kg di uva circa.
VENDEMMIA: Raccolta a mano, in piccole cassette.
FERMENTAZIONE: Criomacerazione di circa 15 ore. Vinificazione a temperatura controllata in botti di cemento. Dopo la fermentazione il vino rimane per circa 5 mesi sulle fecce fini per 2/3 mesi a temperatura controllata.

PROPE Trebbiano d’Abruzzo DOC

PRIMA VENDEMMIA IMBOTTIGLIATA: 2017.
ZONA DI PRODUZIONE: Vigneti situati nel comune di Controguerra.
VITIGNO: Trebbiano 100%.
ALTIMETRIA MEDIA: 250-300 metri s.l.m.
TERRENO: Medio impasto ricco di scheletro.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO: Guyot.
DENSITÀ D’IMPIANTO: 5.000 ceppi per ettaro.
RESA PER CEPPO: 2,5 Kg di uva circa.
VENDEMMIA: A mano, tra la fine di settembre e i primi giorni di ottobre.
FERMENTAZIONE: Criomacerazione di circa 15 ore. Vinificazione a temperatura controllata in botti di cemento. Terminata la fermentazione il vino sosta per 2-3  mesi sulle fecce fini a temperatura controllata.

VERSO SERA Colline Teramane Montepulciano d’Abruzzo DOCG

PRIMA VENDEMMIA IMBOTTIGLIATA: 2017.
ZONA DI PRODUZIONE: Vigneti di proprietà siti nel comune di Controguerra.
UVAGGIO: Montepulciano 100%. ALTIMETRIA MEDIA: 260 m.s.l.m.
TERRENO: Medio Impasto ricco di scheletro.
POTATURA: Cordone Speronato.
DENSITÀ D’IMPIANTO: 5.000 ceppi per ettaro.
RESA PER ETTARO: 60 q.li di uva circa.
RESA PER CEPPO: 1,2 Kg di uva circa.
VENDEMMIA: Metà ottobre a mano.
VINIFICAZIONE: In fermentini in cemento termocondizionati. La macerazione sulle bucce si protrae per circa 28 giorni. L’affinamento avviene in botti grandi da 30 Hl per circa 10 mesi.

LINEA BIO Marche IGT Passerina

PRIMA VENDEMMIA IMBOTTIGLIATA: 2016.
ZONA DI PRODUZIONE: Vigneti di Offida e Castel di Lama a conduzione biologica.
VITIGNO: Passerina 100%.
ALTIMETRIA MEDIA: 200-300 metri s.l.m.
TERRENO: Medio impasto tendente al sabbioso.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO: Guyot.
DENSITÀ D’IMPIANTO: 5.000 ceppi per ettaro.
RESA PER ETTARO: 80 q.li di uva circa.
VENDEMMIA: Fine Settembre. Raccolta a mano.
FERMENTAZIONE: Un’attenta selezione delle uve permette di dedicare alla produzione di questo vino, solo i grappoli migliori.
La pigiatura soffice è seguita da un immediato abbassamento della temperatura, per favorire la decantazione e l’eliminazione delle sostanze in sospensione presenti nel mosto.
La fermentazione si svolge in vasche d’acciaio a temperatura controllata, tra i 13 e i 15 °C. Il successivo affinamento, che si protrae sino a Febbraio dell’anno successivo alla vendemmia, avviene in vasche di acciaio termocondizionate, atte a garantire una temperatura costante di circa 10°C necessaria a preservarne il patrimonio aromatico.

LINEA BIO Offida DOCG Pecorino

ZONA DI PRODUZIONE : Uve selezionate nei vigneti di Ascoli Piceno e Offida a conduzione biologica.
ALTITUDINE 200-300 m s.l.m.
TIPOLOGIA DEL TERRENO : Medio impasto tendente al sabbioso.
UVAGGIO : Pecorino 100%.
DENSITÀ D’IMPIANTO: 5.000 ceppi per ettaro.
POTATURA : Guyot.
RESA PER Ha E PER CEPPO :75 q.li / 1,5 Kg di uva circa.
PRIMA VENDEMMIA IMBOTTIGLIATA : 2016.
VENDEMMIA :Raccolta manuale in piccole casse, prima decade di Settembre.
VINIFICAZIONE :In acciaio termocondizionato, con lieviti selezionati. Affinamento sulle fecce nobili.

LINEA BIO Rosso Piceno DOC

PRIMA VENDEMMIA IMBOTTIGLIATA: 2016.
ZONA DI PRODUZIONE: Vigneti situati nei comuni di Ripatransone, Offida e Acquaviva Picena a conduzione biologica.
VITIGNO: Montepulciano 70%, Sangiovese 30%
ALTIMETRIA MEDIA: 200-300 metri s.l.m.
TERRENO: Prevalentemente argilloso, tendenzialmente calcareo.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO: Guyot / Cordone speronato.
DENSITÀ D’IMPIANTO: 5.000 ceppi per ettaro.
RESA PER ETTARO: 120 q.li di uva circa.
VENDEMMIA: Fine Settembre per il Sangiovese, metà di Ottobre per il Montepulciano.
FERMENTAZIONE: Dopo la diraspatura le uve vengono convogliate in fermentini in acciaio da 200 Hl, muniti di un sistema di rimontaggio e controllo della temperatura. La macerazione sulle bucce si protrae per circa 15-20 giorni

LINEA BIO Rosso Piceno DOC Superiore

PRIMA VENDEMMIA IMBOTTIGLIATA: 2016.

ZONA DI PRODUZIONE: Vigneti di proprietà situati nei comuni di Ripatransone, Offida e Castorano a conduzione biologica.
VITIGNO: Montepulciano 70%, Sangiovese 30%.
ALTIMETRIA MEDIA: 200-300 metri s.l.m.
TERRENO: Prevalentemente argilloso, tendenzialmente calcareo.§
SISTEMA DI ALLEVAMENTO: Cordone speronato.§
DENSITÀ D’IMPIANTO: 5.000 ceppi per ettaro.
RESA PER ETTARO: 100 q.li di uva circa.
RESA PER VITE: 2 Kg di uva circa.
VENDEMMIA: A mano in piccole cassette. Metà di Ottobre.
FERMENTAZIONE: Dopo la diraspatura le uve vengono convogliate in fermentini in acciaio da 200 Hl, muniti di un sistema per rimontaggi con controllo della temperatura. La macerazione sulle bucce si protrae per circa 20 giorni. Al termine della fermentazione il vino si affina in barrique nuove di rovere francese

BRECCIAROLO Rosso Piceno DOC

ZONA DI PRODUZIONE Vigneti di proprietà situati nei Comuni di Offida e Ascoli Piceno.
UVAGGIO Montepulciano 70%, Sangiovese 30%
ALTIMETRIA MEDIA 200-300 metri s.l.m.
TIPOLOGIA DEL TERRENO Prevalentemente argilloso, tendenzialmente calcareo.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Guyot.
DENSITÀ D’IMPIANTO 5.000 ceppi per ettaro.
RESA PER ETTARO 110 q.li di uva circa.
RESA PER CEPPO 2 Kg di uva circa.
VENDEMMIA Raccolta a mano, la mattina presto o nel tardo pomeriggio di metà ottobre. Realizzata attraverso piccole cassette riposte, prima di arrivare in cantina, in celle frigorifere.
FERMENTAZIONE Dopo la diraspatura, le uve vengono convogliate in fermentini in acciaio da 200 Hl, muniti di un sistema per rimontaggi con controllo della temperatura. La macerazione sulle bucce dura circa venti giorni. Dopo la fermentazione, il vino viene messo in barriques di secondo passaggio, dove l’anno precedente sono stati i vini destinati alla produzione del Roggio e del Ludi.

VILLA ANGELA Marche IGT chardonnay

PRIMA VENDEMMIA IMBOTTIGLIATA: 1989.
ZONA DI PRODUZIONE: Vigneti di proprietà situati ad Ascoli Piceno.
VITIGNO: Chardonnay 100%.
ALTIMETRIA MEDIA: 200-300 metri s.l.m.
TERRENO: Medio impasto tendente al sabbioso.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO: Guyot.
DENSITÀ D’IMPIANTO: 5.000 ceppi per ettaro.
RESA PER ETTARO: 80 q.li di uva circa.
RESA PER CEPPO: 1,5 Kg di uva circa.
VENDEMMIA: Raccolta a mano, la mattina presto o nel tardo pomeriggio, in piccole cassette.
FERMENTAZIONE: Le uve, raccolte a fine settembre, dopo la pressatura soffice, vengono separate dalle bucce. Il mosto ottenuto, viene condizionato ad una temperatura di 5°C. Decantato per ottenere un mosto limpido, viene quindi fatto fermentare a temperature controllate. Per tutto il tempo dell’affinamento in acciaio, fino a Febbraio circa, il vino sosta ad una temperatura di circa 10°C per conservare intatto il patrimonio aromatico.

VILLA ANGELA Falerio DOC Pecorino

PRIMA VENDEMMIA IMBOTTIGLIATA: 2006.
ZONA DI PRODUZIONE: Uve selezionate nei vigneti di Ascoli Piceno.
VITIGNO: Pecorino 100%.
ALTIMETRIA MEDIA: 200-300 metri s.l.m.
TERRENO: Medio impasto tendente al sabbioso.
DENSITÀ D’IMPIANTO: 5.000 ceppi per ettaro.
RESA PER ETTARO: 80 q.li di uva circa.
RESA PER CEPPO: 1,5 Kg di uva circa.
VENDEMMIA: Raccolta a mano, la mattina presto o neltardo pomeriggio, in piccole cassette.
FERMENTAZIONE: La selezione delle uve, raccolte a metàsettembre, è molto scrupolosa; la pigiatura soffice èseguita da immediato abbassamento della temperaturaper favorire la decantazione del mosto. La fermentazioneè avviata e gestita con il controllo della temperatura(14-15°C) in vasche d’acciaio. Al termine il vino si affina inacciaio fino a Febbraio, ad una temperatura di circa 10°Cper mantenere intatto il patrimonio aromatico.

FALERIO DOC

PRIMA VENDEMMIA IMBOTTIGLIATA: 1984.
ZONA DI PRODUZIONE: Vigneti di proprietà situati nella zona di Ascoli Piceno.
VITIGNO: Trebbiano 50%; Passerina 30%; Pecorino 20%.
ALTIMETRIA MEDIA: 200 metri s.l.m.
TERRENO: Medio impasto tendente al sabbioso.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO: Guyot.
DENSITÀ D’IMPIANTO: 5.000 ceppi per ettaro.
RESA PER CEPPO: 2,5 Kg di uva circa.
VENDEMMIA: Metà Settembre
FERMENTAZIONE: Fermentazione in vasche d’acciaio a temperatura controllata, per circa 10 giorni. Affinamento in acciaio

VILLA ANGELA Offida DOCG Pecorino

PRIMA VENDEMMIA IMBOTTIGLIATA 2011
ZONA DI PRODUZIONE Uve selezionate nei vigneti di Ascoli Piceno e Offida.
VITIGNO Pecorino in purezza.
ALTIMETRIA MEDIA 200-300 metri s.l.m.
TIPOLOGIA TERRENO Medio impasto tendente al sabbioso.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Guyot.
DENSITÀ D’IMPIANTO 5.000 ceppi per ettaro.
RESA PER ETTARO 75 q.li di uva circa.
RESA PER CEPPO 1.5 kg di uva circa.
VENDEMMIA Raccolta a mano, la mattina presto o nel tardo pomeriggio, con accurata selezione delle uve. I grappoli vengono delicatamente adagiati in piccole cassette poste, prima di giungere in cantina, in celle a temperatura controllata.
FERMENTAZIONE Avviene in piccoli serbatoi di acciaio, a temperatura controllata per preservare al massimo gli aromi delle uve. Il mosto inizia la fermentazione con i lieviti indigeni e, solo dopo aver svolto tra il 4 e il 5% di alcol in volume, vengono aggiunti lieviti selezionati. Terminata la fermentazione, il vino rimane in vasche d’acciaio a bassissime temperature, circa 10°C e, a cadenze che variano tra i 3 e i 5 giorni, si effettuano rimontaggi sulle fecce fini per esaltare la morbidezza di questo vino.

CENNI STORICI
La provincia di Ascoli Piceno e tutte le Marche hanno raggiunto un importante traguardo, nell’annata 2011, con la trasformazione della DOC Offida in DOCG. La valorizzazione del territorio ha permesso lo sviluppo e la diffusione di questo vitigno riscoperto da pochi anni, ma oggi molto apprezzato e ricercato.

VILLA ANGELA Marche IGT Passerina

PRIMA VENDEMMIA IMBOTTIGLIATA: 2007.
ZONA DI PRODUZIONE: Vigneti di proprietà situati ad Ascoli Piceno.
VITIGNO: Passerina 100%.
ALTIMETRIA MEDIA: 200-300 metri s.l.m.
TERRENO: Medio impasto tendente al sabbioso.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO: Guyot.
DENSITÀ D’IMPIANTO: 5.000 ceppi per ettaro.
RESA PER ETTARO: 80 q.li di uva circa.
RESA PER CEPPO: 1,5 Kg di uva circa.
VENDEMMIA: Metà Settembre. Raccolta a mano lamattina presto o nel tardo pomeriggio, in piccole cassette.
FERMENTAZIONE: Attenta selezione delle uve permette di dedicare alla produzione di questo vino solo i grappoli migliori. La pigiatura soffice è seguita da un repentino abbassamento della temperatura per favorire la decantazione del mosto. La fermentazione si svolge in vasche d’acciaio a temperatura controllata, tra i 13 e i 15 °C. Il successivo affinamento si protrae fino a Febbraio, avviene in vasche di acciaio termocondizionate, ad una temperatura di 10°C necessaria a preservarne il patrimonio aromatico.

QUERCIANTICA Lacrima di Morro d'Alba DOC

PRIMA VENDEMMIA IMBOTTIGLIATA: 2007.
ZONA DI PRODUZIONE: Vigneti di proprietà situati nel Comune di San Marcello - Ancona.
VITIGNO: Lacrima di Morro d’Alba 100%.
ALTIMETRIA MEDIA: 100-150 metri s.l.m.
TERRENO: Prevalentemenete argilloso.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO: Cordone speronato.
DENSITÀ D’IMPIANTO: 5.000 ceppi per ettaro.
RESA PER ETTARO: 110 q.li di uva circa.
RESA PER CEPPO: 2 Kg di uva circa.
VENDEMMIA: Generalmente alla metà di Settembre. Raccolte in piccoli contenitori, le uve vengono inviate i azienda dove, dopo un’attenta e ulteriore selezione, vengono vinifiicate.
FERMENTAZIONE: Dopo la diraspatura le uve vengono convogliate in fermentini d’acciaio, dove fermentano a temperatura controllata. La macerazione sulle bucce dura per circa 20 giorni, durante i quali i rimontaggi sono giornalieri e quasi esclusivamente chiusi per preservare al massimo i profumi fruttati e floreali caratteristici di questo vitigno.

QUERCIANTICA Lacrima di Morro Doc Superiore

PRIMA VENDEMMIA IMBOTTIGLIATA 2007
ZONA DI PRODUZIONE
Vigneti di proprietà situati nel Comune di San Marcello – Ancona.
VITIGNO Lacrima di Morro d’Alba in purezza.
ALTIMETRIA MEDIA 100-150 metri s.l.m.
TIPOLOGIA DEL TERRENO Prevalentemente argilloso.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Cordone speronato.
DENSITÀ D’IMPIANTO 5.000 ceppi per ettaro.
RESA PER ETTARO 75 q.li di uva circa.
RESA PER CEPPO 1,5 Kg di uva circa.
VENDEMMIA Il periodo della vendemmia è generalmente in settembre. Le uve vengono raccolte in piccoli contenitori e inviate in azienda dove, dopo un’attenta e ulteriore selezione, le uve vengono vinificate a temperatura controllata. La caratteristica di questo vitigno è molto particolare: la buccia dell’uva, quando raggiunge il punto di maturazione, si fende, lasciando gocciolare, lacrimare, il succo dall’acino.
FERMENTAZIONE Dopo la diraspatura, le uve vengono convogliate in contenitori d’acciaio, dalla capacità di circa 100 hl ognuno, dotati di tasche per il controllo della temperatura, strumento principe per l’ottenimento di vini di qualità. La macerazione sulle bucce dura per circa 20 giorni, ad una temperatura di circa 20°C, per mantenere al massimo i profumi varietali, fruttati e floreali, di queste uve.

CENNI STORICI
La Lacrima di Morro d’Alba, più conosciuta semplicemente come Lacrima, ha ottenuto la Doc nel 1985. Tra i vini più noti della produzione vitivinicola marchigiana, la Lacrima vanta una tradizione antichissima. Narra la leggenda che già nel 1167 Federico Barbarossa, insediatosi nel Castello di Morro d’Alba dopo aver assediato Ancona, divenne uno dei maggiori sostenitori di questa bevanda prelibata.

VIGNA SOLARIA Falerio DOC

PRIMA VENDEMMIA IMBOTTIGLIATA: 1996.
ZONA DI PRODUZIONE: Unico appezzamento situato ad Ascoli Piceno con buona esposizione al sole.
VITIGNO: Trebbiano 50%, Passerina 30%, Pecorino 20%.
ALTIMETRIA MEDIA: 200-300 metri s.l.m.
TERRENO: Medio impasto tendente al sabbioso.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO: Guyot.
DENSITÀ D’IMPIANTO: 5.000 ceppi per ettaro
RESA PER ETTARO: 80 q.li di uva circa.
RESA PER CEPPO: 1,5 Kg di uva circa.
VENDEMMIA: Manuale a fine ottobre con scrupolosa selezione delle uve, raccolte la mattina presto o nel tardo pomeriggio. Le uve dopo il distacco vengono adagiate in piccole cassette.
FERMENTAZIONE: A temperatura controllata in vasche d’acciaio fino a tutto Febbraio per l’affinamento ad una temperatura di circa 10°C per mantenere intatto il patrimonio aromatico.

QUERCIANTICA Visciole

PRIMA VENDEMMIA IMBOTTIGLIATA: 2007.
BLEND: Lacrima 80%; Sciroppo di Visciole 20%
CENNI STORICI E CURIOSITÀ: In passato il vino di visciola veniva prodotto per rendere più gradevoli vini robusti e tannici. Il Duca Federico da Montefeltro, secondo il suo biografo e libraio di fiducia Vespasiano da Bisticci, “quasi non beveva vino se non de ciriege o de granate”. In seguito venne considerato un vino da donna, da omaggiare al gentil sesso per i suoi profumi, la sua morbidezza e la sua rotondità. Oggi viene considerato vino da meditazione, da assaporare e degustare in compagnia, ritrovando sapori perduti. Si chiama visciolato o più frequentemente vino di visciole.
LAVORAZIONE: Per realizzare il nostro vino e visciole utilizziamo un’antica varietà di ciliegia selvatica ( Prunus cerasus ) dal
colore rosso scuro e dal sapore acidulo. Le visciole vengono raccolte nelle prime settimane di Luglio e vengono messe a macerare, in parte intere e in parte schiacciate, con lo zucchero; si innesca così una fermentazione che, lentamente, porta allo sciroppo finale, morbido e profumato. Questo prodotto viene fatto decantare per alcuni giorni e successivamente filtrato. Otteniamo così uno sciroppo dalla concentrazione zuccherina molto elevata, che viene incorporato al vino ( Lacrima ) innescando una rifermentazione che amalgama le due identità ( vino e sciroppo ). La fermentazione viene arrestata a circa 14% di alcol in volume, con un residuo zuccherino che assicura la piacevolezza.
RESIDUO ZUCCHERINO: 140gr /l

QUERCIANTICA Visciole selezione

PRIMA VENDEMMIA IMBOTTIGLIATA:  2007
BLEND: Lacrima Superiore 70%; Sciroppo di Visciole 30%
CENNI STORICI E CURIOSITÀ: Il duca Federico da Montefeltro, secondo il suo biografo e libraio di fiducia Vespasiano da Bisticci, “quasi non beveva vino se non de ciriege o de granate”. In seguito venne considerato un vino da donna, da omaggiare al gentil sesso per i suoi profumi, la sua morbidezza e la sua rotondità. Oggi viene considerato vino da meditazione, da assaporare e degustare in compagnia, ritrovando sapori perduti. Si chiama visciolato o più frequentemente vino di visciole.
LAVORAZIONE: Per realizzare il nostro vino e visciole utilizziamo un’antica varietà di ciliegia selvatica (Prunus cerasus), dal colore rosso scuro e dal sapore acidulo. Le visciole vengono raccolte nelle prime settimane di Luglio e vengono messe a macerare, in parte intere e in parte schiacciate, con lo zucchero; si innesca così una fermentazione che, lentamente, porta allo sciroppo finale, morbido e profumato. Questo prodotto viene fatto decantare per alcuni giorni e successivamente filtrato. Otteniamo così uno sciroppo dalla concentrazione zuccherina molto elevata, che viene incorporato al vino ( Lacrima ) innescando una rifermentazione che amalgama le due identità (vino e sciroppo). La fermentazione viene arrestata a circa 14% di alcol in volume, con un residuo zuccherino che assicura la piacevolezza.
RESIDUO ZUCCHERINO: 160 gr /l

QUERCIANTICA Verdicchio dei castelli di Jesi DOC

PRIMA VENDEMMIA IMBOTTIGLIATA 2005
ZONA DI PRODUZIONE
Vigneti nella zona originaria e più antica dei Castelli di Jesi.
VITIGNO Verdicchio in purezza.
ALTIMETRIA MEDIA 100 metri s.l.m.
TIPOLOGIA DEL TERRENO Medio impasto tendente al sabbioso.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Cordone speronato.
DENSITÀ D’IMPIANTO 5.000 ceppi per ettaro.
RESA PER ETTARO 80 q.li di uva circa.
RESA PER CEPPO 1,5 Kg di uva circa.
VENDEMMIA Raccolta a mano, la mattina presto o nel tardo pomeriggio, in piccole cassette riposte, prima di arrivare in cantina, in celle frigorifere.
FERMENTAZIONE Il Verdicchio è ottenuto dalla spremitura soffice delle uve che vengono raccolte a mano quando sono leggermente surmature. Queste vengono sottoposte a pressatura soffice e il mosto viene raccolto in contenitori di refrigerazione e portato a 5°C per la decantazione statica.
Successivamente trasferito in serbatoi d’acciaio, viene vinificato a temperatura controllata, per preservarne il corredo aromatico. Il vino ottenuto matura in contenitori d’acciaio, sempre a temperatura controllata, sino al momento dell’imbottigliamento sterile.

SOLESTA' Rosso Piceno DOC superiore

PRIMA VENDEMMIA IMBOTTIGLIATA: 2016.
ZONA DI PRODUZIONE: V igneti di proprietà situati nei comune di Offida, Ascoli Piceno e Castel di Lama.
VITIGNO: Montepulciano 70%, Sangiovese 30%.
ALTIMETRIA MEDIA: 200-300 metri s.l.m.
TERRENO: Prevalentemenete argilloso, tendenzialmente calcareo.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO: Cordone speronato.
DENSITÀ D’IMPIANTO: 5.000 ceppi per ettaro.
RESA PER ETTARO: 80 q.li di uva circa.
RESA PER CEPPO: 1,6 Kg di uva circa.
VENDEMMIA: Metà di Ottobre. A mano in piccole cassette .
FERMENTAZIONE: Dopo la diraspatura le uve vengono convogliate in fermentini da 100 HL che favoriscono la perfetta irrorazione del cappello durante la fermentazioneper assicurare il più efficace contatto tra mosto e
bucce e favorire l’estrazione di polifenoli. I tempi di macerazione possono superare le quattro settimane, per ottenere il miglior risultato sul prodotto finale. Al termine della fermentazione il vino viene posto in barrique nuove, dove rimane in affinamento dai 12 ai 16 .mesi

ROGGIO DEL FILARE Rosso Piceno DOC superiore

PRIMA VENDEMMIA IMBOTTIGLIATA 1993
ZONA DI PRODUZIONE Vigneti di proprietà situati nei comuni di Offida e Ascoli Piceno.
UVAGGIO Montepulciano 70%, Sangiovese 30%.
ALTIMETRIA MEDIA 200 metri s.l.m.
TIPOLOGIA DEL TERRENO Prevalentemente argilloso, tendenzialmente calcareo.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Guyot.
DENSITÀ D’IMPIANTO 5.000 ceppi per ettaro.
RESA PER ETTARO 65 q.li di uva circa.
RESA PER CEPPO 1,2 Kg di uva circa.
VENDEMMIA Raccolta a mano a metà ottobre, la mattina presto o nel tardo pomeriggio, in piccole cassette riposte, prima di arrivare in cantina, in celle frigorifere.
FERMENTAZIONE In seguito alla diraspatura, le uve vengono convogliate in fermentini d’acciaio da 100 Hl, muniti di un sistema di rimontaggio programmabile (per ottenere massimi risultati di estrazioni del colore e morbidezza del vino) e controllo della temperatura. La macerazione sulle bucce dura per circa 28 giorni. Dopo la fermentazione, il vino viene messo in barriques nuove, provenienti da tonnellerie artigianali francesi, per circa 18 mesi.

RÊVE

PRIMA VENDEMMIA IMBOTTIGLIATA 2009
ZONA DI PRODUZIONE Vigneti di proprietà situati nei Comuni di Ascoli Piceno e Castel di Lama.
VITIGNO Pecorino in purezza.
ALTIMETRIA MEDIA 200 metri.
TIPOLOGIA DEL TERRENO Medio impasto tendente al sabbioso. Appezzamenti esposti a nord.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Guyot.
DENSITÀ D’IMPIANTO 5.000 ceppi per ettaro.
RESA PER ETTARO 70 q.li di uva circa.
RESA PER CEPPO 1,5 Kg di uva circa.
VENDEMMIA Raccolta tardiva, la mattina presto o nel tardo pomeriggio, effettuata a mano in piccole cassette riposte in celle frigorifere prima di arrivare in cantina.
FERMENTAZIONE Dopo la diraspatura, le uve vengono poste nella pressa dove, prima di passare ad una spremitura soffice, subiscono una leggera criomacerazione. Dopo l’avvio della fermentazione in vasche di acciaio, giunti circa al 2% di alcol in volume, il 50% del mosto-vino viene messo in barriques nuove di rovere francese, dove termina la fermentazione e rimane per circa 6 mesi sulle fecce. Il restante 50% del mosto fermenta in acciaio. In entrambi i prodotti, terminata la fermentazione, si effettuano bâtonnage ogni 3 giorni. Dopo circa 6 mesi, il vino in barrique viene travasato in vasche d’acciaio, senza separarlo dalle fecce fini. Per ulteriori 9 mesi, il vino rimane ad una temperatura di 10°C (per preservare le fecce fini) e subisce rimontaggi ogni 5 giorni. Nel mese di dicembre le due masse (vino fermentato in barrique e vino fermentato in acciaio) vengono separate dalle fecce fini e unite. La temperatura della vasca viene portata intorno a 5°C per favorire la decantazione, e si effettuano dai tre ai quattro travasi, in modo da ottenere un illimpidimento naturale, che permette l’imbottigliamento senza filtrazione. Due anime che si fondono in un unico, strabiliante vino.

 

ROSE' marche IGT Rosato

PRIMA VENDEMMIA IMBOTTIGLIATA: 2016.
ZONA DI PRODUZIONE: Vigneti di proprietà siti a Castel di
Lama.
VITIGNO: Montepulciano 100%.
ALTIMETRIA MEDIA: 200-300 metri s.l.m.
TERRENO: Medio impasto tendente all’argilloso.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO: Guyot.
DENSITÀ D’IMPIANTO: 5.000 ceppi per ettaro.
RESA PER ETTARO: 80 q.li di uva circa.
VENDEMMIA: Le uve appositamente selezionate per la vinificazione in rosato vengono raccolte nella prima decade di settembre.
FERMENTAZIONE: A rrivate in cantina le uve vengono diraspate e convogliate in pressa, tutto l’ambiente viene inertizzato con neve carbonica in modo che non si perdano I profumi primari, segue una breve crio-macerazione per circa 6 ore per la massima estrazione di profumi. La fermentazione avviene ad una temperatura di circa 14/15° C. Al termine il vino è mantenuto per qualche mese sulle fecce fini per incrementarne la struttura.

GRAN CUVEE' gold metodo classico

PRIMO ANNO DI VENDEMMIA:  2005.
PRIMA SBOCCATURA:  2015.
ZONA DI PRODUZIONE: Vigneti di proprietà situati nel comune di Ascoli Piceno.
VITIGNO: Chardonnay 70%; Pinot Nero 30%.
RESA PER ETTARO: 80 q.li di uva circa.
RESA PER CEPPO: 2,5 Kg di uva circa.
VENDEMMIA: Uve raccolte a mano la mattina presto e vengono subito lavorate.
FERMENTAZIONE: Dopo la diraspatura e la pressatura soffice, le uve vengono fermentate in acciaio a temperatura controllata per circa 10 giorni. Nel febbraio successivo il vino base, cui è stata aggiunta la liqueur de tirage, è  imbottigliato. IL GRAN CUVÉE GOLD rimane in bottiglia, “sur lie”, per 10 anni. Durante questo lungo periodo il nostro consulente Enologo il dott. Cesare Ferrari ha assaggiato il vino con costanza per monitorarne l’evoluzione.

GRAN CUVEEE'

PRIMO ANNO DI VENDEMMIA: 1991. PRIMA SBOCCATURA: 1994.
ZONA DI PRODUZIONE: Vigneti di proprietà situati nel comune di Ascoli Piceno.
VITIGNO: Chardonnay 70%, Pinot Nero 30%.
ALTIMETRIA MEDIA: 200 metri s.l.m.
TERRENO: Medio impasto tendente al sabbioso.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO: Guyot.
DENSITÀ D’IMPIANTO: 5.000 ceppi per ettaro.
RESA PER ETTARO: 80 q.li di uva circa.
RESA PER ceppo: 2,5 Kg di uva circa.
VENDEMMIA: A mano, la mattina presto o nel tardo pomeriggio, in piccole cassette riposte, prima di arrivare in cantina, in celle frigorifere.
FERMENTAZIONE: Diraspatura e la pressatura soffice delle uve raccolte a giusta maturazione, fermentano in acciaio a temperatura controllata per circa 10 giorni. Ai vini base ottenuti viene aggiunta “la liqueur de tirage” e sono imbottigliati per la seconda fermentazione. Molto lenta. Il nostro Metodo Classico sosta in bottiglia, “sur lie”, per almeno 60 mesi. Segue la messa in punta delle bottiglie su apposite pupitre, il remuage delle stesse, la pratica del dégorgement e, infine, l’aggiunta della liqueur d'expédition. Il risultato ottenuto con pazienza e tante attenzioni, è l’aspetto più emozionante nell’esperienza del produttore. 

LUDI Offida DOCG Rosso

ZONA DI PRODUZIONE Vigneti di proprietà situati nei Comuni di Offida e Castel di Lama.
ALTITUDINE 200-250 m s.l.m.
TIPOLOGIA DEL TERRENO Argilloso e calcareo.
UVAGGIO Montepulciano 85%, Cabernet Sauvignon 8%, Merlot 7%.
DENSITÀ D’IMPIANTO 5.000 ceppi per ettaro.
POTATURA Cordone speronato.
RESA PER Ha E PER CEPPO 75 q.li/1,5 Kg di uva circa.
PRIMA VENDEMMIA IMBOTTIGLIATA: - 1998 Marche IGT Rosso. - 2005 Offida DOC Rosso. - 2011 Offida DOCG Rosso.
VENDEMMIA Metà ottobre, a mano, la mattina presto o nel tardo pomeriggio in piccole casse poste in celle frigorifere, prima di arrivare in cantina.
VINIFICAZIONE In fermentini di acciaio. La macerazione sulle bucce si potrae per circa 28 giorni. L’affinamento avviene in barrique nuove per 18/24 mesi. Il blend finale avviene al termine della fase di affinamento. Successivamente il vino sosta in bottiglia per 3 mesi, come da disciplinare.

PASSERINA BRUT metodo Charmat

PRIMA VENDEMMIA IMBOTTIGLIATA:  2007.
ZONA DI PRODUZIONE: Vigneti di proprietà situati ad Ascoli Piceno.
VITIGNO: Passerina 100%.
ALTIMETRIA MEDIA: 200-300 metri s.l.m.
TERRENO: Medio impasto tendente al sabbioso.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO: Guyot.
DENSITÀ D’IMPIANTO: 5.000 ceppi per ettaro.
RESA PER ETTARO: 80 q.li di uva circa.
RESA PER CEPPO: 1,5 Kg di uva circa.
VENDEMMIA: La raccolta delle uve avviene manualmente. I grappoli vengono adagiati in cassette da circa 20 kg.
FERMENTAZIONE: Selezione delle uve Passerina raccolte nel momento migliore per la produzione del vino base spumante. Dopo una breve criomacerazione delle uve e la pressatura soffice la fermentazione è avviata e termocontrollata in acciaio inox. Terminata la prima fermentazione, il vino base viene predisposto per rifermentare in autoclave con la presa di spuma (Metodo Charmat). Il ciclo di produzione non è mai inferiore ai 90 gg per consentire, al termine della rifermentazione, una sosta adeguata sui lieviti al fine di caratterizzare il vino spumante. 

Visite proposte
Degustazione di 4 vini

COSA FARETE:
Ad accoglievi il titolare dell’azienda Ercole Velenosi che vi racconterà la storia della nostra cantina. Uno sguardo alle vigne che circondano l’azienda e una degustazione dei nostri vini più rappresentativi.

Degustazione di 4 vini (linea Classica e Selezioni) + degustazione di pane con olio di ns. produzione

COSTO:
€ 15,00 a persona.

5 visite programmate - € 15.00

Prenota ora Regala
Degustazione di 4 vini + 1 vino top

COSA FARETE:
Ad accoglievi il titolare dell’azienda Ercole Velenosi che vi racconterà la storia della nostra cantina. Uno sguardo alle vigne che circondano l’azienda e una degustazione dei nostri vini più rappresentativi.

 

Degustazione di 4 vini (linea Classica e Selezioni) + 1 vino top (Roggio del Filare/Ludi/Verso Sera) + degustazione di una specialità locale (olive all’ascolana, pane con olio di ns. produzione)

COSTO:
€ 20,00 a persona.

5 visite programmate - € 20.00

Prenota ora Regala
Recensioni
Prenota ora
Servizi principali
Contatti
Velenosi Vinery
  • Via dei Biancospini, 11 Ascoli Piceno AP