Ciavolich

Abruzzo - Pescara
C.da Salmacina 11 Loreto Aprutino

Descrizione

Quella dei Ciavolich è un’antica famiglia di origine bulgara di mercanti di lana i quali arrivarono in Italia, a Miglianico nel 1560.
Divennero proprietari terrieri nel 1700.
Nel 1853 Francesco Ciavolich edificò la prima cantina, oggi una delle più antiche e suggestive d’Abruzzo.
Fine 1800, il matrimonio tra Giuseppe Ciavolich e la nobildonna Ernestina Vicini segnò la svolta dell’azienda agricola su Loreto Aprutino. Questa promosse, nel suo palazzo di Chieti, uno dei salotti letterari più attivi di inizio secolo, ricevendo amici come Costantino Bardella e Francesco Paolo Michetti. Suo figlio Giustino si occupò delle tenute agricole di famiglia, passandole poi al figlio Giuseppe.
Nel 1943 i tedeschi stabilirono il loro quartier generale nel palazzo di Miglianico. La famiglia si rifugiò nella cantina sotterranea.
Negli anni ’60 la famiglia ereditò da Donna Ernestina la tenuta di Loreto Aprutino. Qui Giuseppe Ciavolich piantò i vigneti di Montepulciano, Trebbiano e Cococciola che oggi Chiara Ciavolich continua a coltivare per trasferire nei secoli una storia antica, attraverso il vino, filo rosso di congiunzione tra passato, presente e futuro.

Gallery
Servizi
  • Accesso Disabili
  • Accetta Carte Di Credito
  • Animali Ammessi
  • Parcheggio Auto
  • Vendita Vini
  • Wifi
Posizione
Fosso Cancelli Montepulciano d’Abruzzo DOP 2015

Il Fosso Cancelli nasce nel 2007 dalla forte volontà di creare un vino di grande artigianalità e tradizione. Questo vino rispecchia l’anima antica dell’azienda e va a fotografare un periodo storico ben definito che ha fatto la storia del Montepulciano d’Abruzzo, la fermentazione in cemento. Il nome richiama il fosso che delimita i vigneti dove vengono selezionate e raccolte le uve di Montepulciano. Questi sono i vigneti più antichi della tenuta di Loreto Aprutino e sono riportati in etichetta a sottolineare il grande legame con il territorio.

Dal colore rosso rubino intenso, esplode in un ventaglio di sentori eterei, di frutta sotto spirito e liquirizia, tipici del Montepulciano. Un vino di grande corpo, dal tannino equilibrato, accompagnato da una piacevole freschezza e sapidità. Da abbinare a piatti di carne tipici come l’agnello al forno con le patate, punta di petto di manzo cotto al forno a legna, arrosto di faraona ripiena e pappardelle al sugo di lepre.

Cococciola Colline Pescaresi IGP

La Cococciola nasce da 1 ettaro di vigneto allevato a pergola abruzzese impiantato nel 1985 nella tenuta di Loreto Aprutino. La Cococciola possiede un colore giallo paglierino tenue con riflessi verdognoli, un aroma dai sentori di frutta acerba e agrumata. Al palato si contraddistingue per la sua acidità ben equilibrata seguita da una piacevole persistenza, ottima per pietanze come fiori di zucca in pastella ripieni di burrata, gateaux di patate, verdurine dell’orto in pastella.

Passerina Colline Pescaresi IGP

Le uve di Passerina provengono dai giovani filari piantati nella nostra tenuta di Loreto Aprutino nel 2011.

Il color giallo paglierino tenue, le delicate note erbacee, con influenze agrumate di pompelmo e di erbe aromatiche, sono il preludio ad una bevuta fresca, sapida al palato con un finale minerale. Perfetta per l’aperitivo estivo e come accompagnato per antipasti di mare di molluschi e crostacei, sushi e sashimi, giuncatina al basilico, insalata di farro, cous cous di verdurine estive.

Aries Pecorino Colline Pescaresi IGP

Le uve di Pecorino provengono da 1 ettaro di vigneto allevato a pergola abruzzese impiantato nella nostra tenuta di Pianella intorno all’anno 2000 e da 1 ettaro di vigneto allevato a “controspalliera” nella tenuta di Loreto Aprutino, impiantato nel 2011. Questo vino sprigiona sentori di erbe aromatiche quali il rosmarino, timo, salvia e menta piperita, i quali si accostano a leggere sfumature di frutta a polpa gialla. Al palato si esalta una spiccata acidità con un finale sapido e minerale. Da gustare con gnocchi di asparagi, pancetta e mollica croccante, chitarrina fave, piselli e pecorino di Farindola, risotto frutti di mare e bottarga, in autunno crostoni con fegatini e cipolla, fettuccine porcini e salsiccia, rotolo di coniglio ripieno di radicchio con salsa al melograno.

Montepulciano d'Abruzzo DOP

I vigneti di produzione di questo Montepulciano si trovano a Pianella (PE), la cui caratteristica è quella di essere posizionati vicino ad un piccolo laghetto naturale. La vicinanza al lago permette alle radici di essere umide anche nei periodi più siccitosi. Tale freschezza la si ritrova anche nel vino, vinificato in acciaio per mantenere inalterata questa naturale caratteristica.  Dal colore rosso porpora con sfumature violacee, presenta eleganti sentori di confettura di frutti rossi e note più speziate. Al gusto è abbastanza tannico, corposo, decisamente autentico.

Divus Montepulciano d'Abruzzo DOP

Il Divus nasce nel 1987 e racconta fiero di sé il luogo da cui proviene, i vigneti più antichi della tenuta. E’ un vino fresco, tannico, morbido, corposo, maturo che migliora nel tempo. Un vino autentico ed austero che lascia trasparire eleganti sentori di confettura di mora e lampone tipiche della varietà, note più speziate come la liquirizia e il pepe nero e sensazioni al palato di minerale e di grafite. Alcuni piatti, in particolar modo, ne esaltano le sue qualità come il pollo alla griglia, timballo di crespelle, polenta con salcicce, spezzatino patate e pomodorini, agnello alla brace, tagliata di manzo con pomodori e parmigiano.

Antrum Montepulciano d'Abruzzo DOP

L’Antrum, profondo, etereo, complesso, è stato dedicato alle grotte della prima cantina costruita nel 1853 a Miglianico. Il vino riflette il carattere della famiglia Ciavolich e la sua storia centenaria radicata in Abruzzo. Le uve provengono dai vigneti impiantati da Giuseppe Ciavolich negli anni ‘90 e 2000 nella tenuta di Loreto Aprutino. Dal colore rosso rubino profondo con leggeri riflessi ramati, presenta profumi eterei e caratterizzanti di frutta rossa matura, ciliegie sotto spirito, cioccolato fondente.  Al palato è un vino corposo, strutturato, caldo e dalla bellissima persistenza, autentico e austero. Si sposa perfettamente con le celebrità culinarie del territorio come il Pecorino di Farindola Dop, cosciotto di agnello al forno, cinghiale in umido, pecora alla callara e arrosticini.

Fosso Cancelli Trebbiano d'Abruzzo DOP

La volontà di cimentarsi nella produzione di vini artigianali con le varietà storiche ed autoctone è uno tra i motivi che ci ha spinto a produrre questo Trebbiano. Dalle uve del vigneto più antico dell’azienda, dalla fermentazione alcolica spontanea, ad opera di lieviti indigeni attraverso la preparazione di un “pied de cuve”, nasce, dal 2018 il Trebbiano Fosso Cancelli che viene vinificato e affinato parte in anfore di terracotta e parte in botti di rovere di Slavonia. Il bouquet è avvolgente, pulito, dai sentori agrumati, di fiori bianchi e erbe aromatiche che evidenziano la sua freschezza ancora presente. Al palato conferma la sua indole: ottimo equilibrio e buona acidità. Ottimo connubio con piatti tradizionali come le virtù teramane, cipollotto ripieno al forno, polpette scottate con fave, cacigni e ferfellone, ravioli ripieni di ricotta di pecora conditi con porcini e scaglie di tartufo, selvaggina marinata al Trebbiano.

Fosso Cancelli Pecorino Colline Pescaresi IGP

Il Fosso Pecorino proviene dalle uve dei vigneti di Pianella e di Loreto Aprutino, raccolte a mano. La fermentazione, avviata con l’aggiunta del “pied de cuve” di lieviti indigeni, si svolge in 7/10 giorni e l’affinamento avviene poi in botti di rovere di Slavonia da 15 hl e nelle anfore di terracotta.  Il Fosso Pecorino è un vino giallo paglierino intenso con riflessi dorati, dai toni delicati e lunghi, rotondo, morbido e strutturato. Ha una buona sapidità e persistenza. Ci regala delicati sentori floreali come i fiori di sambuco e note di carattere come lo zenzero; si abbina perfettamente con piatti come il risotto gamberi viola e zucchine marinate al martini, tagliolini al rombo profumato al limone, crespelle “mbusse”, galantina di pollo, primo sale alla piastra con agretti, nidi di crespelle ricotta, prosciutto e verdurine.

Fosso Cancelli Cerasuolo d'Abruzzo DOP

Da uve di Montepulciano rigorosamente raccolte a mano, da una fermentazione alcolica spontanea e da un affinamento in anfora fino all’imbottigliamento in primavera, nasce un vino dal colore rosa intenso, lucente, dai profumi fruttati che ricordano il melograno, le fragole di bosco, i mirtilli, il melone bianco. Un vino di buona consistenza e dal perfetto equilibrio. Da accostare a piatti unici abruzzesi come il brodetto alla vastese, moscardini in umido con datteri e basilico, brodetto in bianco con ferfellone, pizze rustiche, fiadoni.

Ciavolich Cerasuolo d’Abruzzo DOP

Il Cerasuolo è il vino che si offriva un tempo agli ospiti per accoglierli e per dimostrare quanto si era stati bravi in vendemmia.

Le uve sono quelle dei filari più giovani della tenuta. Caratterizzato da splendidi riflessi rosa e leggeri profumi fruttati e floreali tipici della varietà si confermano al palato. Bevuta fresca, fruttata e sapida invoglia sempre al sorso successivo.

Da accostare a taglieri di salumi abruzzesi, frutti di mare gratinati con panure rustica alle erbe, chitarrina alla teramana, fettine di manzo alla pizzaiola, uova in purgatorio.

Visite proposte
Degustazione culturale

La visita inizia con una vera e propria immersione nella vigna.

Gli ospiti, passeggiando tra i vigneti, scopriranno perchè Loreto Aprutino viene considerato in tutto il mondo un terroir di eccellenza: da cosa è caratterizzato e cosa lo contraddistingue.

Mostreremo la differenza tra i nostri due sistemi di coltivazione del vigneto: la pergola abruzzese e la spalliera.

Il giro proseguirà nelle tre cantine: acciaio, legno e cemento, terracotta. Questo anticiperà la comprensione dei diversi vini aziendali e della filosofia di produzione.

A seguire, nella sala degustazioni, si degusteranno 4 etichette scelte abbinate al pane di Niko Romito a base di farine di Solina e Saragolla e assaggi delle eccellenze casearie abruzzesi di Daniela Del Proposto di Loreto Aprutino, Gregorio Rotolo di Scanno, Nunzio Marcelli di Anversa degli Abruzzi e l’Azienda Martinelli di Farindola.

COSTO:
45 € a persona

49 visite programmate - € 45.00

Prenota ora Regala
Pacchetti degustazione
Recensioni
 
Servizi principali
Contatti
Ciavolich
  • C.da Salmacina 11 Loreto Aprutino Pescara